La meraviglia dei boschi in Trentino

Messaggi

Informazioni / Messaggi 250 Views

La meraviglia del bosco in Trentino

Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce ti insegneranno cose che nessun maestro ti dirà.

(San Bernardo di Chiaravalle)

La meraviglia dei boschi in Trentino

Foto di ph_micchei via Flickr

Lasciamo alle spalle il frastuono della città e immergiamoci in un bosco, per scoprire il silenzio, per esplorare la natura, per rimanere senza fiato davanti a paesaggi indescrivibili, per ritrovare noi stessi. Camminare nel bosco può aiutarci a rilassarci, a staccare la spina, e perfino a combattere i pensieri negativi. E quale posto migliore per una vacanza tra i boschi che il Trentino? Tuffiamoci nel verde, o ancora meglio nei colori dell’autunno, attraverso questi bellissimi itinerari, per riempirci gli occhi di natura e paesaggi che mai più dimenticheremo.

Nei boschi, verso le cascate di Vallesinella

Nel bosco, verso le cascate di Vallesinella Nei boschi, verso le cascate di Vallesinella Nel bosco, verso le cascate di Vallesinella

Ci troviamo a Madonna di Campiglio: da qui parte un bellissimo percorso di 10 chilometri nel bosco caratterizzato da ponticelli sospesi e suggestive cascate. Si parte dalla Conca Verde, nel centro del paese, si costeggia il laghetto per raggiungere la Casa delle Regole. Qui si entra nel bosco, e si segue il Sentiero dell’Orso. Attorno a noi abeti, betulle e faggi, e in alcuni tratti si aprono scorci panoramici sulle cime circostanti. Superiamo i due sentieri, proseguendo verso sinistra per poi uscire dal bosco e imboccare il sentiero per le Cascate Alte di Vallesinella, che scende incontrando suggestivi ponticelli e spettacolari cascate. Per il ritorno è possibile utilizzare il bus navetta Campiglio-Vallesinella.

Dove dormire: Di fronte agli impianti di risalita di Madonna di Campiglio, Cerana è un hotel a quattro stelle, perfetto per una vacanza tra lusso e natura.

Oasi WWF di Valtrigona

Oasi WWF di Valtrigona, boschi del Trentino

Ci troviamo nella vallata dei Lagorai, in Valsugana. Qui possiamo affrontare il Sentiero Natura (sentiero CAI-SAT n. 374) all’interno dell’Oasi WWF di Valtrigona, un percorso di 5-6 ore (andata e ritorno) da percorrere a piedi, adatto a tutti. Il punto di partenza è Malga Valtrighetta, a 1434 metri di altitudine, il punto di arrivo è invece la Malga Ezze, che si raggiunge attraverso Forcella Valtrigona, per un dislivello totale di 700m. In mezzo i paesaggi tipicamente alpini, boschi infiniti e panorami suggestivi.

Dove dormire: arriviamo nella Valle dei Mocheni, dove si parla un’antica lingua e dove troviamo una baita di montagna ecofriendly immersa nella natura.

Folgarida – Malga Selva Nera di Carciato

La meraviglia dei boschi in Trentino La meraviglia dei boschi in Trentino La meraviglia dei boschi in Trentino

Nella Val di Sole partiamo da Folgarida per raggiungere la malga Selva Nera di Carciato, che offre un panorama mozzafiato. Ma prima di arrivare a destinazione, seguendo i sentieri Sat 329 e 365, ci inoltriamo nei boschi, tra il frastuono dei torrenti e i suoi incredibili colori. Ancora una volta la natura saprà sorprenderci.

Dove dormire: un centro benessere, un accogliente ristorante e confortevoli camere ci aspettano nell’Alp Hotel Taller Wellness & Sport.

La foresta dei violini

Foresta dei violini, Trentino Foresta dei violini, Trentino Foresta dei violini, Trentino

A piedi oppure con le ciaspole ai piedi: a pochi chilometri da Passo Rolle e San Martino di Castrozza, si trova la foresta dei violini, che tra i i suoi abeti rossi custodisce l’antico segreto dei maestri liutai. Si parte dal Centro Visitatori di Paneveggio e ci si addentra in questo incredibile bosco, tra i suoi sentieri e i suoi silenzi. Il legno di questi alberi fu usato dai maestri liutai, tra cui i celeberrimi Stradivari,  per creare in strumenti musicali di rara perfezione. Si racconta che anche Stradivari in persona si aggirava nella foresta per cercare gli alberi più idonei per i suoi violini.

Dove dormire: a soli 10 metri ferma lo skibus pubblico gratuito di San Martino di Castrozza c’è l’eco Hotel Alpino.

Tra i castagneti

La meraviglia dei boschi in Trentino La meraviglia dei boschi in Trentino La meraviglia dei boschi in Trentino

Per chi ha poco tempo, per chi vuole unire a un weekend tra i musei di Trento e Rovereto una breve passeggiata nel bosco, questa potrebbe essere la soluzione perfetta: si parte dal campo sportivo di Santa Caterina di Brentonico, nel cuore della Vallagarina, per poi proseguire prima tra i campi coltivati e poi tra i castagneti secolari di Castione, piccolo borgo medievale. Proprio in questi territori, ogni ottobre si celebra la festa dei marroni.

Dove dormire: possiamo soggiornare a Rovereto, nel B&B Manu&Dige che propone una gustosa colazione con prodotti locali

Foto di copertina di Luca Volpi via Flickr

Ti potrebbero interessare anche:

I parchi nazionali più belli d’Italia da scoprire in modo eco-sostenibile

Natura, terme e cibo bio: idee per una vacanza sostenibile in Trentino

L'articolo La meraviglia dei boschi in Trentino é stato pubblicato originariamente Ecobnb.

Comments